Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

Comunicato Stampa Dataforce – Mercato Auto e Veicoli Commerciali – Settembre 2017

Roma, 02.10.17

A settembre il noleggio corre il doppio del mercato

Al ritorno dalle vacanze, il mercato dell’auto ha proseguito la sua corsa al rialzo, ma soltanto per le Passenger Cars (+9,03% nel cumulato annuo), mentre il comparto dei veicoli commerciali leggeri fino a 3,5 tonnellate ha continuato a dare segnali di crisi (-1,63%). Come nei mesi scorsi, il ricorso alla pratica delle km zero ha sostenuto i numeri del mercato in misura maggiore rispetto alla domanda reale di vetture nuove. Il mercato “vero” che appare in salute, invece, è quello del noleggio a lungo termine, che nel nono mese del 2017 ha immatricolato 23.625 vetture, con un incremento del 16,04%. Il suo tasso di crescita, dunque, è stato doppio rispetto a quello del mercato totale.

 

A settembre il mercato dell’auto (Passenger Cars), pur con un giorno lavorativo in meno rispetto allo stesso mese del 2016, ha incrementato le immatricolazioni del 8,29%. Le nuove targhe sono state 166.759 contro le 154.000 dello scorso anno. La quota dei privati è in flessione: -3,77%, pari a una diminuzione delle vendite di quasi 3.500 unità. Il saldo annuale delle vendite ai privati indica una flessione dell’1,55%. Mancano all’appello, quindi, oltre 13.500 targhe. In calo anche le flotte di proprietà: -13,39% a settembre, -7,53% da gennaio a settembre. Il noleggio a lungo termine, invece, prosegue il suo momento d’oro: +16,04% a settembre e +19,80% nel cumulato 2017. La crescita di settembre è uniforme nelle due principali categorie di distributori: attorno al 15% la crescita sia dei player Top (i “generalisti”) sia dei player Captive (controllati dai Costruttori).

Il comparto del rent-a-car a settembre ha fatto segnare un incremento importante: +73,48%, segno, anche qui, che non tutte queste immatricolazioni verranno utilizzate su questo canale. Il saldo del 2017 è positivo del 16%. Proseguendo con l’analisi sugli “Special Channels” (cioè le immatricolazioni non direttamente imputabili a utilizzatori finali, secondo la suddivisione di mercato proposta da Dataforce, che fraziona il mercato dell’auto in privati, “True Fleets” e canali speciali, che comprendono appunto il noleggio a breve termine e le auto-immatricolazioni delle Case e delle reti di vendita), come già negli scorsi mesi, in forte crescita sono state a settembre le nuove targhe intestate direttamente ai costruttori e ai concessionari: rispettivamente +18,37% e +49,73%. Si tratta, ovviamente, di vetture dimostrative ma, soprattutto, di esemplari che verranno rivenduti ai clienti finali come km zero. La crescita di settembre dimostra chiaramente che quello delle “km zero” è diventato ormai un vero e proprio canale di distribuzione.

La dimostrazione che le quote delle auto-immatricolazioni continuano a essere in forte crescita viene dall’analisi delle immatricolazioni negli ultimi tre giorni lavorativi di settembre: quasi la metà delle nuove targhe (esattamente il 48%) sono state registrate tra il 27 e il 29 settembre. Dataforce continua a sottolineare che questo fenomeno, che si traduce in larga parte in km zero, sta raggiungendo dimensioni sempre più rilevanti: da gennaio a settembre sono state infatti ben 255.200 le auto-immatricolazioni di Case e Concessionari, un volume mai sfiorato in precedenza. Il dato tendenziale a fine anno potrebbe raggiungere le 336.300 unità. Nel 2016 furono circa 220.000, mentre nel 2015 soltanto 170.000: quasi la metà di quest’anno.

I veicoli commerciali – Passando all’analisi del comparto veicoli commerciali leggeri, settembre è stato un mese di flessione, sebbene più contenuta rispetto ad agosto. Il calo delle vendite è stato dei circa 1.100 unità (-6,75%). Nei nove mesi la contrazione è limitata all’1,63%. Il comparto degli LCV prosegue dunque la tendenza negativa evidenziata negli ultimi mesi.

Quasi tutti i canali sono in flessione, se si escludono le vendite dirette ai privati e le auto-immatricolazioni dei costruttori e dei distributori. Gli acquisti in proprietà e leasing delle aziende sono scesi a settembre del 37,83%, il NLT del 22,12%. Il NBT, invece, fa registrare a settembre i medesimi volumi dello scorso anno. Demo e km zero hanno contribuito, con i loro elevati volumi, a contenere la contrazione del mercato e sostenere artificialmente il mercato su livelli accettabili.

Ultimi 3 giorni – Concludiamo la nostra analisi del mese di  settembre mostrandovi quanto hanno contribuito gli ultimi tre giorni del mese al risultato finale del mercato vetture + veicoli commerciali leggeri. La tabella è costruita secondo lo schema 80/20, ovvero mostra i marchi che con i loro volumi “fanno” l’80% del mercato e raggruppa sotto la voce “Altro” il restante 20%. Questo mese la Top 3 dei marchi che hanno più premuto sull’acceleratore negli ultimi 3 giorni di settembre vede in graduatoria Nissan (73,45%), Alfa Romeo (65,14%) e Lancia (63,57%). Va però sottolineato che le due marche nazionali hanno ridotto la quota di immatricolazioni negli ultimi tre giorni rispetto ad agosto. Dalla parte dei più virtuosi, invece, Kia (21,92%), Suzuki (22,12%) e Dacia (28,21%).

Salvatore Saladino, Country Manager di Dataforce Italia, ha così commentato i dati di settembre: “Il mercato dell’auto prosegue il suo andamento positivo anche a settembre. A fine anno, la previsione di Dataforce ipotizza il superamento dei 2 milioni di nuove targhe (esattamente 2.067.000, con una quota dei privati sotto al 60%, una delle True Fleets attorno al 17% e una sempre più cospicua market share degli Special Channels attestata ormai oltre il 30%”.

Per ulteriori dettagli si invitano i lettori a consultare le statistiche disponibili nella colonna a destra della pagina.

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento

× My Message