Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

InterautoNews – Top5 Europa

Roma, 01.10.15

Crescono anche con le km zero

I 5 mercati principali d’Europa, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e Spagna (in ordine di importanza per volumi di vendita) hanno fatto registrare una crescita del 9,7% nei primi 8 mesi del 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014. In valori assoluti, significa 571.500 auto nuove in più, portando il saldo provvisorio del 2015 a 6.845.237 unità. Analizzando il mercato per canali, tutti gli indicatori riportano il segno positivo, tranne le vendite ai privati in Germania che negli 8 mesi si contraggono dell’1% (corrispondenti a circa 7.500 targhe in meno). Il dato più evidente, però, è il forte aumento delle auto-immatricolazioni dei costruttori e delle concessionarie. In Francia, per esempio, a fronte di un mercato che cresce del 6%, ha visto le auto-immatricolazioni salire del 15%, in Germania dell’11,2% (+5,6% il mercato nel suo complesso), in Spagna addirittura del 44% (+23%), in Gran Bretagna del 29% (+6,7%). In controtendenza, invece, l’Italia, che fa segnare un brillante +15,7% sul totale delle immatricolazioni, ma limita le auto-immatricolazioni allo 0,35% (si tratta di sole 373 vetture). Occorre precisare che le auto-immatricolazioni non sono certamente tutte km zero: questo dato comprende anche le demo che i costruttori e le reti di vendita immatricolano per i test dei clienti e per i fabbisogni del personale. Ma che le km zero siano in forte aumento in Europa è sicuramente più che un semplice sospetto.

Immatricolazioni di autovetture per utilizzatore e paese

Immatricolazioni di autovetture per utilizzatore e paese

Germania
Nei primi 8 mesi del 2015, oltre alla leggera contrazione della clientela retail, occorre segnalare il buon andamento delle vendite di auto aziendali e dei noleggi a lungo termine (+9,4%), mentre la crescita dei rent-a-car è in linea con la media del mercato.

Gran Bretagna
36.000 auto-immatricolazioni in più rispetto al 2014 (pari al 29%) e 39.000 auto aziendali in più (+7,6%). Molto più modesto l’incremento delle vendite del mercato retail: + 2,3%, ossia un terzo rispetto alla media del mercato nel suo complesso.

Francia
Anche Oltralpe il vero fenomeno del mercato sono le auto-immatricolazioni. Con le flotte e i noleggi a breve termine che crescono entrambi attorno al 9%. I privati, che nei mesi scorsi avevano perso quota, sono in leggero recupero, portando il saldo del 2015 al +2%.

Italia
A giudicare dalla mix dei canali, il nostro paese sembra essere molto più maturo rispetto agli altri: la crescita dei privati, delle flotte e dei rent-a-car è uniforme, con percentuali comprese tra i 17 e i 20 punti. Fisiologico e stabile il livello delle auto-immatricolazioni.

Spagna
Robusta iniezione di auto-immatricolazioni (+44%), ma anche forte espansione dei canali di vendite “reali”: true fleets +31,6%, privati +22,7%. Sostanzioso anche l’incremento delle nuove targhe dei rent-a-car (in Spagna sempre molto importanti): +12,2%.

 

Immatricolazioni di autovetture per utilizzatore e paese - Top 18 per marca

Immatricolazioni di autovetture per utilizzatore e paese – Top 18 per marca

Germania
Nel canale privati Volkswagen doppia Mercedes: il colosso di Wolfsburg cresce dell’1.2%, mentre la marca della Stella perde il 4,4%. A seguire, Skoda che precede Ford (entrambe in calo) e BMW. Nelle flotte (noleggi a lungo termine compresi), la graduatoria vede primeggiare sempre Volkswagen, i tre marchi premium (Audi, nettamente avanti, BMW e Mercedes molto vicine tra loro) e Ford ben distanziata. Unica in calo, BMW. Tra i rent-a-car, vendite stabili (tranne che per Mercedes, +10,5%), con la seguente classifica: Volkswagen, Ford, Opel, Mercedes e Audi. Cinque case tedesche dominano la classifica dei costruttori e concessionari che più hanno auto-immatricolato: Volkswagen, Opel, Audi, Mercedes e BMW. Audi è la marca che fa registrare l’incremento più sostanzioso.

Gran Bretagna
Tra i privati, Ford guida la graduatoria, anche se perde il 2% rispetto ai primi 8 mesi del 2014. Segue Volkswagen, con un sostanzioso +8,6%, Opel (in forte calo: -12%), Audi e BMW. Nelle flotte, mercato fondamentale in UK, Opel va molto meglio (+14,1%) e strappa il primato a Ford, che insegue dalla seconda piazza (-8,3%), Volkswagen, Nissan e Mercedes. Nei noleggi a breve termine, si affaccia Hyundai al quarto posto, preceduta da Ford, Opel e Volkswagen. Quinta Mercedes. Nel canale delle auto-immatricolazioni di case e concessionari, al primo posto Ford (che raddoppia le targhe), BMW, Audi, Volkswagen e Mercedes. Qual è il costruttore che più aumenta le auto-immatricolazioni? Nissan: +472%.

Francia
Un mercato dominato dalle marche di casa, con l’inserimento di Volkswagen nella top 5. Nelle vendite retail, Renault distanzia Peugeot, Citroen e Dacia. Quinta l’azienda tedesca. Tranne Dacia, in calo (-8,6%), gli altri fanno segnare volumi in modesta crescita. Tra le “true fleets”, serrato testa a testa tra Renault e Peugeot, con Citroen, Volkswagen e Audi a livelli nettamente inferiori.  Peugeot, con il suo +15,6% nei primi 8 mesi del 2015, si avvicina parecchio a Renault. Tra i rent-a-car, le graduatorie non registrano sostanziali modifiche: Renault, Peugeot, Citroen, Volkswagen e Opel, con aumenti significativi per Renault (+15,8%) e Opel (+12,4%). Auto-immatricolazioni in forte aumento per tutti i costruttori. La top 5 vede nell’ordine: Renault (+14,9%), Peugeot (+24,4%), Citroen (+16,2%), Volkswagen (+7,9%) e Nissan (+39,4%).

Italia
Fiat, Ford, Volkswagen, Renault e Opel sono i 5 marchi al comando della graduatoria delle vendite nel canale dei clienti privati. Significativi gli incrementi di Fiat (+32,8%) e Opel (+28%). In cresciuta, comunque, anche tutti gli altri marchi Top 20, tranne Citroen (-13%). Nelle flotte di proprietà e noleggio, Fiat conserva la prima piazza (pur con un calo del 11%), seguita da Volkswagen (+16,6%), Audi (+11,2%), Mercedes (+14,2%) e BMW (+15,6%). Tra i noleggi a breve, Fiat la fa da padrone, con una quota del 33% (e un aumento del 20% rispetto allo stesso periodo del 2014), seguita da Renault (+16,2%), Opel, Peugeot e Volkswagen. Fiat comanda anche la classifica delle auto-immatricolazioni (anche se con un leggero calo), seguita da Lancia (+15,6%), Peugeot, Volkswagen (+46%) e Nissan.

Spagna
Il costruttore nazionale Seat tra i privati conquista solamente il decimo posto, pur con un incremento delle immatricolazioni del 16,9% (il mercato dei privati cresce però del 22,7% e il mercato totale del 23,2%). La graduatoria vede nelle prime 5 posizioni: Volkswagen (+17,3%), Dacia (con un incremento analogo), Ford (+19,5%), Renault (+36,1%) e Opel (+22,2%). Nel canale business, ancora Volkswagen al comando, seguita da Renault, Peugeot, BMW e Opel. Gli incrementi più significativi sono di Volkswagen (+29,7%), Peugeot (+31,9%) e BMW (+39,1%). Tra i rent-a-car, dominio Seat , seguita da Opel, Volkswagen, Fiat e Renault. Auto-immatricolazioni in forte aumento: +44,4%. La classifica vede questo ordine: Peugeot (+56,8%), Seat (+36,5%), Citroen (+102%), Nissan (+39,3%) e Fiat (+281%).

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento