Al volante per lavoro: il gasolio cala ma vince ancora

Roma, 25.09.18

In Italia le auto a gasolio continuano a essere le preferite da aziende, professionisti e società di noleggio a breve e a lungo termine. Chi la macchina la utilizza per lavoro non pare si faccia influenzare dai proclami di alcuni politici o dalle scelte penalizzanti di varie amministrazioni locali. Questo è un segno inequivocabile che nel nostro Paese il declino delle motorizzazioni diesel è di là da venire, a meno di provvedimenti nazionali che comportino svolte rilevanti per il mercato. «Analizzando i primi cinque mercati flotte europei, più la Norvegia, l’Italia negli ultimi 5 anni segna un calo del diesel del 2,96%, bassissimo rispetto agli altri – chiarisce Salvatore Saladino, country manager di Dataforce, società di analisi tra le leader a livello continentale nel settore automobilistico -. In Francia siamo al -10,83%, in Norvegia addirittura al -24%». Insomma, siamo fra i più restii ad abbandonare questo tipo di alimentazione. «Da noi le flotte aziendali vanno a gasolio per il 78% – sottolineano da Dataforce – e solo la Francia ci batte con l’80%». E l’elettrico di cui tanto e sempre più spesso si parlare? «Senza scelte politiche definite per vederlo raggiungere almeno l’1% di quota servirà più di un altro anno e mezzo», chiariscono gli analisti. L’abbinamento dei motori a zero emissioni con i benzina, invece, paia piaccia sempre di più anche al canale business: «Per quanto riguarda l’ibrido potremmo riuscire ad arrivare al 5% di quota alla fine del 2019». Proprio questa crescita è un fenomeno che appare evidente analizzando l’andamento del noleggio a lungo termine, formula di possesso del veicolo anziché di proprietà, cui aziende e professionisti fanno ricorso con sempre maggior frequenza. Al riguardo Pietro Teofilatto, direttore NLT dell’Associazione di riferimento ANIASA, sottolinea: «Le alimentazioni ibride sono passate dall’1,3% al 2,5%». Anche nel noleggio per assistere all’affermazione dell’elettrico puro invece ci sarà da pazientare: «Le proiezioni – sottolinea Teofilatto – concordano tutte sulla preponderanza dell’alimentazione elettrica sugli altri sistemi di propulsione nell’arco dei prossimi 10-15anni, con un diesel in declino e la combustione interna dai più indirizzata verso una graduale scomparsa. La politica centrale e locale potrà guidare verso nuovi scenari, ma non potrà non considerare attentamente le necessità di mobilità e i risvolti economici e finanziari per cittadini ed imprese». Aspettando quindi eventuali manovre al riguardo, comunque si notano i primi segni del cambiamento, frutto anche di politiche di marketing delle aziende sempre più sensibili al fattore “green”. «Il noleggio rappresenta complessivamente oltre il 50% di questo mercato, non è difficile immaginare un imminente futuro di auto elettriche e condivise. I modelli più recenti hanno maggior autonomia e cominciano a vedersi nelle nostre città colonnine di ricarica e spazi riservati, aumentando l’interesse degli automobilisti. Negli ultimi mesi – conclude il rappresentante di ANIASA – le immatricolazioni complessive di veicoli EV sono notevolmente cresciute, e si preannuncia per fine 2018 un aumento del 100%, passando da 2.000 a oltre 4.000 nuove unità».

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento