Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

Mercato auto, a settembre si torna a volare: più 13,4%

Roma, 01.10.19

Dopo il calo di agosto arriva il miglior risultato di tutto il 2019. FCA si mantiene saldamento al comando e fa segnare un incremento. Record di Volkswagen: più 44%

 

Torna il bel tempo sul mondo dell’auto: a settembre le vendite in Italia hanno fatto segnare un +13,39%, limitando così la flessione nei nove mesi all’1,6% e facendo registrare il miglior mese di tutto il 2019.

Con 142.136 immatricolazioni, infatti, la crescita è stata consistente rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, mentre il totale delle consegne nei primi nove mesi dell’anno ha portato a quota 1.467.668 vetture.

In questo contesto Chrysler Automobiles a settembre immatricola oltre 31.418 vetture (rispetto alle 28.196 di settembre 2018) per una quota del 22,10% (22,49% a settembre scorso). Secondo l’analisi di Data Force, Fiat si mantiene al comando e fa segnare un incremento. Il costruttore nazionale ha immatricolato a settembre 19.374 vetture (+2,65%), cioè 500 in più di settembre 2018.

Al secondo posto dietro Fiat c’è Volkswagen, che a settembre a fatto segnare un clamoroso exploit:+44,49%. Il brand di Wolfsburg ha immatricolato 14.092 vetture contro le 9.753 del settembre precedente. Il terzo posto nella graduatoria mensile è andato a Ford (+3,74%), che ha preceduto Opel (+20,9%) e Peugeot (+0,57%). In sesta posizione Toyota (+4,13%). Soltanto settima Renault (+9,95%), seguita da Citroen, Jeep e Mercedes. Nella classifica del cumulato annuale, invece, Ford mantiene il gradino più basso del podio (alle spalle di Fiat e Volkswagen), seguita da Renault. Nelle posizioni di rincalzo della graduatoria 2019 Peugeot, Opel, Toyota, Citroen, Dacia e Jeep. Il segno più è appannaggio di Volkswagen, Peugeot, Opel, Toyota, Citroen e Dacia (+44,26%).

“Interventi urgenti – afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – sono necessari per svecchiare il nostro parco circolante che presenta un’anzianità media fra le più elevate in Europa”. “Secondo le ultime elaborazioni del nostro Centro Studi e Statistiche – prosegue il Presidente – su un totale al 30 giugno di 38.190.000 vetture circolanti, il 31,3% (circa 12.000.000 di auto) è rispondente alle Direttive di emissione ante Euro 4, quindi con più di 14 anni di età”.

“Al nuovo Governo che si è appena insediato – prosegue Crisci – intendiamo portare una serie di proposte concrete e strutturate che stiamo perfezionando, con un orizzonte temporale di medio termine e l’obiettivo primario di svecchiare in modo accelerato il nostro parco circolante nelle fasce da Euro 0 ad Euro 3. Tutto ciò intervenendo sulle vetture più inquinanti, in linea con le previsioni del Protocollo per la qualità dell’Aria e garantendo un’invarianza di gettito complessiva per il settore auto, senza stravolgere le misure già in essere, soprattutto quelle a sostegno delle alimentazioni a basso impatto”.

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento