Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

Mercato dell’auto in Italia: -9,6% a marzo 2019

Roma, 02.04.19

Nuovo calo per le immatricolazioni di auto nuove, ma crescono le vendite ai privati. Non “sfondano” le auto con l’ecobonus.

 

20.000 IN MENO – Non si interrompe il periodo negativo per le immatricolazioni di auto nuove in Italia, che diminuiscono anche a marzo 2019 dopo il segno “meno” di gennaio (-7,5%) e febbraio (-2,3%). Il calo di marzo 2019 è peggiore rispetto ai mesi scorsi, stando ai numeri del ministero dei Trasporti elaborati dalla Dataforce, perché le immatricolazioni sono diminuite del 9,6% rispetto a marzo 2018, passando da 214.250 a 193.662 unità. In questo contesto spicca però il +5% per le vendite ai privati, un segnale positivo non soltanto per il mercato delle automobili ma anche per l’economia in generale: dimostra che le famiglie hanno maggiori possibilità di spesa per acquistare beni costosi come le vetture.

CRESCONO LE AUTO CHE PAGANO L’ECOTASSA – Marzo 2019 è stato inoltre il primo mese di validità in Italia dell’ecobonus e dell’ecotassa, il sistema di bonus malus sul prezzo delle auto nuove in base alle emissioni di anidride carbonica: l’ecobonus (che resta in attesa del decreto previsto dalla legge) può raggiungere i 4.000 euro acquistando una vettura ibrida o elettrica con emissioni tra 0 e 20 g/km, a patto di rottamare una vettura Euro 1, 2, 3 e 4 (e di non spendere più di 61.000 euro Iva inclusa), mentre l’ecotassa 2019 è di 1.600, 2.000 e 2.500 euro per veicoli con emissioni tra 176-200 g/km, 201-250 g/km e oltre 250 g/km di CO2. Il mese scorso però sono state acquistate 1000 vetture in regime di ecobonus, il 20% in meno rispetto a marzo 2018 e pari allo 0,5% del mercato. Di contro le auto “passibili” di ecotassa sono aumentate da 5000 a 8000, sebbene per ordini precedenti all’introduzione delle nuove norme.

MALE LA FIAT, BENE LA PANDA – Le vendite a marzo sono state assai negative per la Fiat, che rimane il marchio di maggior successo nel nostro Paese, ma continua a perdere immatricolazioni: dopo il -29,7% di gennaio e il -18,1% di febbraio, a marzo le automobili targate sono state il 21,6% in meno rispetto a 12 mesi prima (pari a 32.025 unità). Seconda è la Volkswagen, che ha perso “solo” il 3,37% (a 17.539 auto), davanti alle Ford (-20,8%, a 12.322 auto) e Renault (-5,5%). L’auto più venduta rimane la Fiat Panda, che il mese scorso ha visto aumentare le immatricolazioni del 3% rispetto a marzo 2018. Sul podio anche le Lancia Ypsilon (+15,5%) e Fiat 500X (-25,2%). Le vendite di auto a gasolio, infine, sono diminuite del 22,57% rispetto a marzo 2018.

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Mit Wissen, Informationen und der langjährigen Erfahrung von DATAFORCE erfolgreich auf dem Automobil- und Flottenmarkt agieren – das ist die Maxime des führenden Marktforschungs- und Beratungsinstituts für den deutschen und internationalen Flottenmarkt. Neben umfassenden Informationen zur Vertriebsunterstützung bietet DATAFORCE ein umfassendes Portfolio an Informations-, Marktforschungs- und Beratungsdienstleistungen.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento

×

Powered by WhatsApp Chat

× My Message