Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

Mercato, in calo anche a ottobre.

Roma, 02.11.18

Dopo un settembre nero, che ha segnato un calo del 25,37% nelle immatricolazioni, anche ad ottobre il mercato dell’auto ha registrato in Italia una flessione che costringe a rivedere a ribasso le previsioni di fine anno. Secondo i nostri partner di Dataforce nel mese sono state in tutto 146.891 le targhe nel nostro Paese, contro le 158.331 del 2017, per un calo del 1,23%. Questo nonostante ottobre abbia avuto un giorno lavorativo in più rispetto allo scorso anno.

Previsioni in negativo

Il risultato è dovuto a un calo in quasi in tutti i canali di vendita. Le auto-immatricolazioni dei dealer sono scese del 23,4%, mentre quelle dei costruttori addirittura del 79% e secondo le stime, guardando il cumulato delle vendite nei primi 10 mesi dell’anno, a fine dicembre si conteranno in totale in Italia 1.925.000 targhe equivalenti a una perdita in percentuale del 2,3 rispetto al 2017.

Perdono quasi tutti

Guardando ai costruttori per ordine di vendite, Fiat ha perso il 20,1% (22.764 vetture contro 28.503) ed è scesa al 17,4% di quota nel mercato (- 3,67 punti). Volkswagen ha invece registrato un saldo attivo del 5,2%. (12.296 vetture contro 11.691), mentre Ford ha chiuso anche lei il mese in attivo con 10.586 nuove targhe (+4,2%), seguita da Peugeot (-2,4%), Opel (-5,3%) e Toyota (+5,3%). Renault, rimane al settimo posto nella graduatoria ma è in forte flessione con un passivo del 28,14%, equivalente a circa 3.000 targhe in meno nel mese. Chiudono la classifica Citroën (-5,1%), Jeep(+8%) e Mercedes (-9,8%).

Panda sempre la più venduta

Riguardo ai modelli più venduti del 2018, la Fiat Panda pur avendo perso terreno rimane in testa alla graduatoria con 12,394 unità (-6,1%). Al secondo posto della top ten del mese torna la Lancia Ypsilon, che bissa il risultato dell’ottobre 2017. Mentre terza è la Toyota Yaris (+3,4%), seguita dalla Volkswagen Polo (che quasi raddoppia le vendite), dalla Renault Clio (+8,9%), dalla Citroen C3(-20,2%), dalla Fiat 500 (-12,5%) e da due Ford: la Fiesta (+21,6%) e la Ecosport (+58,5%). Decima la Jeep Renegade in flessione (-11,1%).

Diesel sempre più giù

Anche ad ottobre, seguendo la tendenza del resto d’Europa, le immatricolazioni di vetture diesel registrano una flessione del 25,6%, per un calo di 27.000 targhe e un totale di 108.000 auto a gasolio in meno da inizio anno rispetto al 2017. Crescono di conseguenza le vetture a benzina del 22,9% (11.500 in più), mentre diminuiscono le vendite di auto a gpl e metano (-3,5%, e -53,7%). Exploit per le elettriche che salgono del 132% (passando da 300 a 700 unità) e per le ibride con un incremento del 29,7% (+2.000 unità circa).

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento

× My Message