Contatti

Puoi contattarci telefonicamente:

+39 06 86765488

O via email:

info@dataforce.it

Mercato Noleggio: Un disastro annunciato

Roma, 15.05.20

Dopo il tracollo di marzo è arrivato il peggior aprile di sempre per il mondo del noleggio, secondo quanto si legge dall’analisi Dataforce. E dalle istituzioni non arriva altro che un silenzio assordante: il decreto Rilancio stanzia solo 100 milioni di euro in più a sostegno dell’ecobonus per la fascia con emissioni fino a 70 g/km, ovvero lo 0,2% del mercato. Un mercato che, senza aiuti, non ce la fa, con il mondo del noleggio a soffrire come non mai: il breve termine si è completamente azzerato, con sole 104 vetture targate ad aprile (con un -99,65%), mentre il lungo termine è arrivato a 1.419 immatricolazioni (-94,81%).

La situazione dopo quattro mesi. Nel cumulato del quadrimestre, a fronte di un mercato delle auto sceso della metà rispetto allo scorso anno (352.539 immatricolazioni contro le 714.923 del periodo gennaio-aprile 2019, cioè -50,69%), il comparto del lungo termine ha fatto registrare un calo del 42,43% con 57.899 nuove targhe, contro le 100.575 del primo quadrimestre 2019. Il breve termine scende invece del 52,51%, passando da 92.715 a 44.031 immatricolazioni. Male anche i veicoli commerciali leggeri: con il crollo di aprile (-90,99%, con 1.286 immatricolazioni, contro le 14.273 di dodici mesi fa), il saldo del primo quadrimestre è negativo di 45,23 punti percentuali, a fronte di 31.804 registrazioni contro le 58.064 del 2019.

La prima parte di maggio. Dopo i primi 13 giorni del mese, il noleggio a lungo termine vede 3.301 vetture immatricolate contro le 7.463 dell’anno scorso, mentre il breve raggiunge le 151 nuove targhe, contro le 6.410 dell’anno scorso. Per i due canali, dunque, si registra un calo rispettivamente del 55,77% e del 97,64% nel contesto di un mercato vetture che, nel suo complesso, risulta in flessione del 35,21% rispetto a maggio del 2019. Insomma, un disastro annunciato che sembra lasciare indifferente il governo, malgrado il settore comporti entrate per il fisco a nove zeri.

I player del mercato. La lieve ripresa di aprile non cambia di molto la classifica degli operatori di settore: Leasys, la captive di FCA Bank, rimane la società di noleggio a lungo termine che immatricola di più sul nostro mercato con 18.791 veicoli nei primi quattro mesi (-15,8%); al secondo posto c’è Arval (11.724 nuove targhe, -28,5%), mentre in terza posizione si conferma con 7.663 veicoli (-37,1%) ALD Automotive, che nel primo bimestre era stata sorpassata da Volkswagen Leasing, la quale chiude il primo quadrimestre in positivo con 7.298 mezzi per un +11,9% anno su anno. LeasePlan, con 6.682 unità targate, è al quinto posto (-32,4%). Questi cinque operatori dominano il mercato: Leasys, con il 28,6% di market share, in crescita, Arval (17,8%), ALD Automotive (11,6%), Volkswagen Leasing (in crescita all’11,1%) e LeasePlan (10,2%). Complessivamente queste società raggiungono una quota di mercato del 79,3%, aumentata di 1,6 punti rispetto al 2019. La fetta di mercato rimanente, il 20,7%, è suddivisa tra le altre compagnie in classifica: Car Server (a -1,8% sul 2019), Sifà (+14,8%), Alphabet (-36,6%), Free2Move Lease (gruppo PSA, +39,7%), Mercedes-Benz Charterway (+43,4%), ES Mobility (la captive di Renault-Nissan, +16,4%), Athlon (-80,2%), Rent2Go (+11,6%), ProgramToyota Fleet MobilityPan GFC. Nel deserto del noleggio a breve termine, il primo quadrimestre del 2020 continua a vedere al primo posto Hertz, che, con 8.809 veicoli (-24,7%), mantiene a distanza l’operatore che lo scorso anno era al vertice della classifica, ovvero Avis, che si ferma a 7.379 mezzi (-8,9%). Al terzo posto c’è Locauto (5.206 nuove targhe, -4,5%), seguita da Sixt (4.022, -30,5%), Europcar (3.645, -41,6%), Rent a Car Italy (2.719, -23,4%) e Goldcar (1.826, -58,2%).

In caso di pubblicazione, indicare sempre: “Elaborazione Dataforce su fonte Ministero Infrastrutture e Trasporti e ACI”.

DATAFORCE - Focus on Fleets
Dataforce è la società leader europea di analisi del mercato automotive, attiva a livello internazionale in 41 Paesi, che ha come obiettivo quello di fornire all’industria automobilistica informazioni ad alto contenuto qualitativo con la più profonda segmentazione dei canali di vendita, utilizzando sofisticate piattaforme di business intelligence e i migliori sistemi di reportistica. Forniamo inoltre il database di contatto più aggiornato e completo delle società italiane in possesso di autoveicoli aziendali e sviluppiamo ricerche di mercato e progetti di consulenza. Dataforce Italia ha sede a Roma mentre il nostro Headquarter è a Francoforte sul Meno, in Germania.

Contatti: Salvatore Saladino
Tel.: +39 06 86765488
Fax: +39 06 87815022
E-Mail: salvatore.saladino@dataforce.it
www.dataforce.it

Lascia un commento

× My Message